Spazio di ascolto familiare

Per quanto riguarda la FAMIGLIA, è importante sottolineare come essa debba fungere non solo da accompagnatrice, ma piuttosto come coattivatore presente e ausilio fondamentale al bambino in questo percorso.
Ad essa è riservato uno spazio parallelo e separato dal figlio nelle visite, attraverso colloqui personalizzati (di coppia o con il singolo genitore) con un professionista diverso (dietista, medico, psicoterapeuta). Le finalità del trattamento familiare in questo ambito riguardano:
- Informazioni mediche e dietologiche sullo stato del bambino
- Educazione alimentare e corretta gestione del cibo in famiglia
- Informazione costante su progressi, eventuali difficoltà e cambiamenti nel figlio
- Supporto e a casa e verifica nel perseguire le indicazioni date a livello della gestione alimentare e motoria
- Condivisione, sostegno e trattamento di eventuali difficoltà relazionali o emotive in famiglia che possano contribuire al problema o alterare un rapporto funzionale con il cibo.

Condividi questa pagina con i tuoi amici Facebook Google Plus Twitter Email